Logib passo per passo

Istruzioni per l’uso di Logib

Logib è uno strumento che funziona con l'aiuto del programma Excel. La presente documentazione spiega i vari passi da intraprendere ai fini dell'analisi e dell'interpretazione dei dati:

Che cos’è Logib?

Logib è lo strumento della Confederazione per la parità salariale che permette di verificare se un'azienda garantisce o meno la parità salariale, ossia se corrisponde a uomini e donne un salario uguale per un lavoro di uguale valore. Il calcolo viene effettuato mediante un’analisi di regressione statistica che prende in considerazione dei fattori obiettivi che influiscono sul salario, come le caratteristiche individuali del cosiddetto capitale umano (formazione, esperienza professionale, anzianità) e altri fattori legati al posto di lavoro (livello di qualifica richiesto, posizione professionale).  Il sesso viene inserito nella funzione di regressione come ulteriore variabile indipendente. Se non sussiste alcuna discriminazione, questa variabile non ha alcun influsso significativo sul salario. I dati necessari per il calcolo possono essere importati o inseriti direttamente in Logib.

Quali collaboratrici e collaboratori vanno inclusi nell'analisi?

In linea di massima va registrato nel sistema tutto il personale dell'azienda, vale a dire il personale di tutte le entità e di tutti i luoghi di attività dell'azienda, che ha percepito un salario nel mese di riferimento, compresi:

  • i membri della direzione;
  • le persone che lavorano a tempo parziale; 
  • le frontaliere e i frontalieri; 
  • le lavoratrici e i lavoratori stagionali;
  • le persone interessate da riduzioni dell'orario di lavoro o la cui attività è stata sospesa a causa di sioccupazione parziale o completa;
  • le persone assunte nel corso del mese (o dell'anno) di riferimento. 

Quali collaboratrici e collaboratori vanno esclusi dall'analisi?

Alcuni soggetti si trovano in un rapporto di lavoro particolare. Le persone appartenenti alle categorie seguenti non vengono registrate nel sistema per non falsare i risultati dell'analisi:

  • i membri del Consiglio di amministrazione che siedono nell’organo di vigilanza ma non sono attivi sul piano operativo;
  • le apprendiste e gli apprendisti, nonché le praticanti e i praticanti in formazione;
  • le proprietarie e i proprietari dell’azienda e i rispettivi familiari sprovvisti di contratto di lavoro;
  • il personale pagato soltanto a provvigione o a forfait;
  • il personale dipendente da un’impresa fornitrice di lavoro temporaneo;
  • il personale che lavora a domicilio;
  • le volontarie e i volontari;
  • il personale che riceve un salario ridotto perché beneficiario di una rendita AI;
  • le persone che esercitano la loro attività professionale principalmente all’estero (gli «espatriati»), ad eccezione delle persone la cui attività quotidiana è organizzata dalla Svizzera, come i dipendenti delle compagnie aeree, di trasporti internazionali ecc.

Contatto